Blitz dei Cinque stelle, con i vigili urbani, nel sottopasso del parcheggio San Giorgio: “Ecco la stanza del buco autorizzata dall’amministrazione”

I consiglieri comunali Giacomo Del Bino e Luca Rossi stanno valutando l’ipotesi di denunciare il Comune alle autorità competenti

Pistoia, 25 febbraio 2015 – La prima denuncia sulle condizioni di degrado del sottopasso San Giorgio era stata fatta da La Nazione nel 2013, poi furono i grillini a portarla all’attenzione del consiglio comunale qualche mese dopo e ancora, sempre i Cinque stelle, nell’ultima seduta dell’assemblea del 2 febbraio scorso, hanno presentato un’interrogazione in merito. Nonostante questo, però, le condizioni igieniche e di sicurezza del posto, se mai fosse stato possibile, sono persino peggiorate. Per questo stamani i consiglieri Giacomo Del Bino e Luca Rossi ( Maurizio Giorgi si è recato sul posto in un secondo momento) hanno deciso di convocare la stampa per fare l’ennesimo sopralluogo in quelle tre rampe di scale che tutto sembrano tranne che un passaggio pubblico dedicato a chi lascia l’auto in zona ex Breda. (altro…)

Ma di cosa stiamo parlando?

Abbiamo chiaramente dimostrato a più riprese e a distanza di tempo (oltre 2 anni di monitoraggio se si parte dal primo articolo di Michela Monti nel 2013) che quel luogo è un ritrovo di spaccio e consumo di eroina da parte di giovanissimi ragazzi e il Comune risponde che stanno operando per pulire e riparare i danni vandalici… (Vedi) I danni sono ingenti ma si vuol comprendere che il primo problema non è qualche chiazza di urina in qua e là ma piuttosto che ragazzetti dai 13 ai 16 anni durante le ore mattutine si ritrovano li per drogarsi “allegramente?”e soprattutto indisturbati?.. E’ inutile che siano stati eseguiti controlli serali o notturni, i ragazzi di quella età normalmente, si spera, sono a casa la notte!! Ve lo ridico anche qui sotto il vostro articolo, ora le notizie non sono più per “sentito dire”, li ho visti con i miei occhi!!!!
O volete mettere in dubbio che in soli 45 minuti ho visto più io di chi se ne doveva occupare negli ultimi anni? Parlare di decoro per 4 estintori staccati o qualche graffito e sorvolare su minorenni e giro di eroina lo trovo alquanto…..indecoroso.Con questa vostra posizione dimostrate ancora una volta quanto poco conoscete Pistoia…
Ma vi fa proprio tanta paura dire la parola DROGA??
Probabilmente rispondereste che non è di vostra competenza… Peccato però che tra i compiti e doveri del Sindaco ci sia anche quello della tutela della salute. A maggior ragione quando si tratta di ragazzini ignari di cosa voglia dire usare DROGA di quel genere: dipendenza e possibile morte.

Maurizio Giorgi – Portavoce M5S Pistoia

CONSIDERAZIONI SULLA PISTA CICLABILE DI VIALE ARCADIA

giacomo-del-bino-207x300Nei primi giorni di dicembre dello scorso anno (2014), a seguito di criticità progettuali da me rilevate dopo un’analisi della documentazione presso gli uffici, richiesi di inserire all’ordine del giorno della commissione urbanistica il progetto relativo alla pista ciclabile prevista sul Viale Arcadia. Ciò fu fatto nella seduta del 16 dicembre, ma non fu possibile iniziare la discussione per mancanza di tempo. In quella sede, il Sindaco mi chiese la cortesia di procrastinare a gennaio la trattazione ed io accettai: la Commissione fu convocata nuovamente per martedì 13 gennaio. Metodologicamente, osservo quanto segue: il 18 dicembre è stato firmato l’accordo con la ditta “Endiasfalti” di Agliana (e di questo parleremo a tempo debito) per l’appalto dei lavori; il 19 è stata approvata la variante oggetto della richiesta di commissione; i lavori sono iniziati lunedì 12 gennaio, il giorno prima della commissione. (altro…)

GIORGI (M5S) SULLA SANITÀ: «QUI COME IN GRECIA»

La dirigenza Asl si sta comportando da curatore fallimentare con un dato che non promette nulla di buono

maurizio-giorgi-m5s-240x300PISTOIA. Maurizio Giorgi scrive:

Grecia docet: i primi segni della grave crisi furono proprio la privatizzazione delle attività non sanitarie negli ospedali (cucine, pulizie ecc.), per poi passare a un taglio dei finanziamenti destinati alla sanità.

La sopraggiunta notizia di nuovi tagli alla sanità toscana desta in noi molta preoccupazione in quanto la Asl pistoiese subirà un taglio delle risorse per ben 19 milioni di euro e questo si ripercuoterà certamente sui servizi al cittadino, compresa l’assistenza territoriale.

La dirigenza Asl, nominata dai vertici politici regionali, si sta comportando da curatore fallimentare con un dato che non promette nulla di buono: si è notato che i tagli consistenti sono limitati ai comuni di Prato, Pistoia ed Empoli, guarda caso proprio quelli della nostra Area Vasta? È forse questo l’inizio della fine del sistema sanitario nella nostra zona?

La sanità era già compromessa di per sé, questa nuova azione della Regione ne garantirà un ulteriore declino. La politica regionale è da rifondare radicalmente.

Auspichiamo che i cittadini si avvedano di tutto ciò e che ne tengano di conto, in particolare a maggio con le nuove elezioni regionali.

Maurizio Giorgi, M5S

Fonte: http://www.lineefuture.it

XXX Meetup Regionale, Pistoia -1 Febbraio Pistoia 2015

Domenica 1 Febbraio 2015

Presso il Dopolavoro Ferroviario,

Piazza Dante Alighieri 1, Pistoia,

di fronte alla stazione ferroviaria di Pistoia

Ore 8:45 : apertura reception

Ore 9.30 : dibattito

Ore 13.00 : pranzo

Ore 14:30 : punto della situazione sulla stesura del programma (ciascun GdL è invitato a presentare una brevissima relazione sullo stato dei lavori.)

Ore 14:45 : definizione delle tappe del lavoro da fare da oggi al giorno delle elezioni.

Ore 15:15 : proseguimento del lavoro dei tavoli per la stesura del programma

Ore 18.30 : termine lavori (altro…)

mar 01

Blitz dei Cinque stelle, con i vigili urbani, nel sottopasso del parcheggio San Giorgio: “Ecco la stanza del buco autorizzata dall’amministrazione”

I consiglieri comunali Giacomo Del Bino e Luca Rossi stanno valutando l’ipotesi di denunciare il Comune alle autorità competenti

Pistoia, 25 febbraio 2015 – La prima denuncia sulle condizioni di degrado del sottopasso San Giorgio era stata fatta da La Nazione nel 2013, poi furono i grillini a portarla all’attenzione del consiglio comunale qualche mese dopo e ancora, sempre i Cinque stelle, nell’ultima seduta dell’assemblea del 2 febbraio scorso, hanno presentato un’interrogazione in merito. Nonostante questo, però, le condizioni igieniche e di sicurezza del posto, se mai fosse stato possibile, sono persino peggiorate. Per questo stamani i consiglieri Giacomo Del Bino e Luca Rossi ( Maurizio Giorgi si è recato sul posto in un secondo momento) hanno deciso di convocare la stampa per fare l’ennesimo sopralluogo in quelle tre rampe di scale che tutto sembrano tranne che un passaggio pubblico dedicato a chi lascia l’auto in zona ex Breda. Leggi il resto »

feb 26

Ma di cosa stiamo parlando?

Abbiamo chiaramente dimostrato a più riprese e a distanza di tempo (oltre 2 anni di monitoraggio se si parte dal primo articolo di Michela Monti nel 2013) che quel luogo è un ritrovo di spaccio e consumo di eroina da parte di giovanissimi ragazzi e il Comune risponde che stanno operando per pulire e riparare i danni vandalici… (Vedi) I danni sono ingenti ma si vuol comprendere che il primo problema non è qualche chiazza di urina in qua e là ma piuttosto che ragazzetti dai 13 ai 16 anni durante le ore mattutine si ritrovano li per drogarsi “allegramente?”e soprattutto indisturbati?.. E’ inutile che siano stati eseguiti controlli serali o notturni, i ragazzi di quella età normalmente, si spera, sono a casa la notte!! Ve lo ridico anche qui sotto il vostro articolo, ora le notizie non sono più per “sentito dire”, li ho visti con i miei occhi!!!!
O volete mettere in dubbio che in soli 45 minuti ho visto più io di chi se ne doveva occupare negli ultimi anni? Parlare di decoro per 4 estintori staccati o qualche graffito e sorvolare su minorenni e giro di eroina lo trovo alquanto…..indecoroso.Con questa vostra posizione dimostrate ancora una volta quanto poco conoscete Pistoia…
Ma vi fa proprio tanta paura dire la parola DROGA??
Probabilmente rispondereste che non è di vostra competenza… Peccato però che tra i compiti e doveri del Sindaco ci sia anche quello della tutela della salute. A maggior ragione quando si tratta di ragazzini ignari di cosa voglia dire usare DROGA di quel genere: dipendenza e possibile morte.

Maurizio Giorgi – Portavoce M5S Pistoia

gen 16

CONSIDERAZIONI SULLA PISTA CICLABILE DI VIALE ARCADIA

giacomo-del-bino-207x300Nei primi giorni di dicembre dello scorso anno (2014), a seguito di criticità progettuali da me rilevate dopo un’analisi della documentazione presso gli uffici, richiesi di inserire all’ordine del giorno della commissione urbanistica il progetto relativo alla pista ciclabile prevista sul Viale Arcadia. Ciò fu fatto nella seduta del 16 dicembre, ma non fu possibile iniziare la discussione per mancanza di tempo. In quella sede, il Sindaco mi chiese la cortesia di procrastinare a gennaio la trattazione ed io accettai: la Commissione fu convocata nuovamente per martedì 13 gennaio. Metodologicamente, osservo quanto segue: il 18 dicembre è stato firmato l’accordo con la ditta “Endiasfalti” di Agliana (e di questo parleremo a tempo debito) per l’appalto dei lavori; il 19 è stata approvata la variante oggetto della richiesta di commissione; i lavori sono iniziati lunedì 12 gennaio, il giorno prima della commissione. Leggi il resto »

gen 15

GIORGI (M5S) SULLA SANITÀ: «QUI COME IN GRECIA»

La dirigenza Asl si sta comportando da curatore fallimentare con un dato che non promette nulla di buono

maurizio-giorgi-m5s-240x300PISTOIA. Maurizio Giorgi scrive:

Grecia docet: i primi segni della grave crisi furono proprio la privatizzazione delle attività non sanitarie negli ospedali (cucine, pulizie ecc.), per poi passare a un taglio dei finanziamenti destinati alla sanità.

La sopraggiunta notizia di nuovi tagli alla sanità toscana desta in noi molta preoccupazione in quanto la Asl pistoiese subirà un taglio delle risorse per ben 19 milioni di euro e questo si ripercuoterà certamente sui servizi al cittadino, compresa l’assistenza territoriale.

La dirigenza Asl, nominata dai vertici politici regionali, si sta comportando da curatore fallimentare con un dato che non promette nulla di buono: si è notato che i tagli consistenti sono limitati ai comuni di Prato, Pistoia ed Empoli, guarda caso proprio quelli della nostra Area Vasta? È forse questo l’inizio della fine del sistema sanitario nella nostra zona?

La sanità era già compromessa di per sé, questa nuova azione della Regione ne garantirà un ulteriore declino. La politica regionale è da rifondare radicalmente.

Auspichiamo che i cittadini si avvedano di tutto ciò e che ne tengano di conto, in particolare a maggio con le nuove elezioni regionali.

Maurizio Giorgi, M5S

Fonte: http://www.lineefuture.it

gen 14

XXX Meetup Regionale, Pistoia -1 Febbraio Pistoia 2015

Domenica 1 Febbraio 2015

Presso il Dopolavoro Ferroviario,

Piazza Dante Alighieri 1, Pistoia,

di fronte alla stazione ferroviaria di Pistoia

Ore 8:45 : apertura reception

Ore 9.30 : dibattito

Ore 13.00 : pranzo

Ore 14:30 : punto della situazione sulla stesura del programma (ciascun GdL è invitato a presentare una brevissima relazione sullo stato dei lavori.)

Ore 14:45 : definizione delle tappe del lavoro da fare da oggi al giorno delle elezioni.

Ore 15:15 : proseguimento del lavoro dei tavoli per la stesura del programma

Ore 18.30 : termine lavori Leggi il resto »

gen 02

MISERICORDIA E TRASPORTO-DISABILI: SOLDI PUBBLICI E LAVORO AL NERO?

Una domanda provocatoria ma inquietante di Maurizio Giorgi dei 5 Stelle. «In questo caso gli assistiti non sono ritenuti persone a cui dare sostegno disinteressato ma una mera voce di bilancio come fanno del resto risultare i due dipendenti a rischio posto di lavoro». E dietro a tutto non ci saranno mica vecchi rancori…?

maurizio-giorgi-m5s-240x300PISTOIA. Sulla vicenda Loppa e Bracco-Misericordia e il paventato licenziamento dei due operatori dell’Apr-Bardelli/Maic Maria Assunta in Cielo, interviene Maurizio Giorgi dei 5 Stelle con il testo che segue:

Una gara pubblica per restare nell’apparenza legale e poi ognuno fa la strada che più gli conviene, quale imprenditore non vorrebbe che accadesse?

Questo però è quello che si delinea all’orizzonte della realtà dopo la vittoria della gara d’appalto del trasporto disabili da parte della Ait capitanata da “Social-mise” e dopo le dichiarazioni della Misericordia di non rispettare la clausola sociale sulle riassunzioni degli ex-dipendenti Apr-Maic, 2 unità autista-assistente, per motivi economici – e questo nonostante che la stessa clausola fosse parte fondante dei requisiti di partecipazione al bando.

La Asl, visto che si dichiara da sempre trasparente, per restare tale, si deve quindi immediatamente opporre a queste affermazioni della Misericordia e se la vincitrice dell’appalto di trasporto disabili non ottempera alla clausola sociale delle riassunzioni, è bene che Asl si prenda la responsabilità di riesaminare la gara, riaprire i giochi e estromettere la Social-mise per inottemperanza dei termini di concessione. Sono soldi pubblici e la trasparenza oltre all’onestà non solo intellettuale, lo richiede a gran voce.

La cifra che per questo servizio riceverà l’associazione vincitrice è di circa 1.200.000 euro, non è cosa di poco conto.

Faccio notare che la Misericordia con molteplici sub-forme è sempre più presente nelle concessioni comunali, provinciali e sanitarie sul territorio.

Risulta a qualcuno che i servizi resi nei locali della Misericordia, in qualsivoglia forma, siano gratuiti? No…

Risulta a qualcuno che la Misericordia faccia servizi a domicilio gratuiti? No… anzi, si fanno pagare profumatamente e, se non mi hanno informato male, si parla di tariffe anche di 23euro l’ora e non meno di 14.

Quindi di cosa stiamo parlando? I servizi sono tutti a pagamento, arrivano in più anche fondi pubblici, ma la maggior parte del personale sono volontari non pagati e quindi visto che per il loro operato Misericordia incassa da chi ne richiede i servizi, queste persone sono da ritenersi lavoratori a pieno titolo ma in nero! Con i soldi pubblici? Stiamo scherzando spero… Chi la spiega questa? Il sig. Fantacci? Il presidente della galassia xyz? Chi?

Soldi, soldi, soldi e ancora soldi: è questo che gira nelle cervella di dirigenti di associazioni, politici e imprenditori… soldi! A qualcuno sembrerà una bestemmia ma in questo caso i disabili non sono ritenuti persone a cui dare sostegno disinteressato ma una mera voce di bilancio come fanno del resto risultare i due dipendenti a rischio posto di lavoro.

loppa-bracco--300x178

 

 

 

 

 

Loppa e Bracco rischiano il licenziamento

A volte a pensare male si casca in piedi, lo dice un vecchio detto… Non è che per caso, visti i trascorsi di informazione e partecipazione televisiva di Loppa & Bracco, ci siano rancori di “qualcuno” (magari ben inserito nei poteri forti, magari di Apr/Maic) nei confronti di queste due persone e sia stata colta la palla al balzo per farli “fuori”? Sì lo so, si chiamano illazioni ma non me ne vergogno nemmeno un po’ visto come è strutturata la società attuale in Pistoia dove l’omertà, il nepotismo e il clientelismo sono all’ordine del giorno.

Concludendo ho letto la posizione sindacale e fa bene la Cgil a puntare i piedi su questa vicenda ma auspico anche che lo faccia seriamente fino in fondo (tanto per essere chiari non come nel caso degli impiegati delle ditte di pulizie dell’ospedale S. Jacopo per i quali si sono svegliati un po’ tardivamente).

A Loppa e Lurci invece non posso che esprimere tutta la mia solidarietà con l’augurio che l’onestà superi la prepotenza del business e la vicenda sia riequilibrata dal buon senso e dalla trasparenza.

Maurizio Giorgi – Consigliere Comunale 5 Stelle

Fonte: http://www.lineefuture.it

Post precedenti «

Carica ulteriori elementi