COMUNICATO STAMPA: belliti & 5stelle. «È L’ORA DI UN CAMBIAMENTO RADICALE A PALAZZO DI GIANO»

PISTOIA. In riferimento alle recenti notizie riguardanti l’iscrizione nel registro degli indagati del Vicesindaco Daniela Belliti, il Movimento 5 Stelle di Pistoia conferma la propria linea già espressa nel 2014 proprio in relazione a un’indagine che riguardava sempre l’assessore Belliti.

La magistratura deve andare avanti in tranquillità, certo però che una riflessione politica è dovuta.

Prima le dimissioni improvvise del Presidente del Consiglio Comunale che parla di “ecatombe amministrativa” sulla vicenda Palacarrara, poi le indagini che persistono su Vicesindaco e Giunta, il tutto durante l’anno in cui Pistoia è capitale della Cultura.

Decisamente non è un bel biglietto da visita per la nostra città, visto quello che implicano queste vicende.

Sicuramente il quinquennio bertinelliano non si conclude nel migliore dei modi, resta da vedere che giudizio ne daranno i cittadini a maggio nel segreto dell’urna.

Per quanto ci riguarda è l’ora di un cambiamento radicale a Palazzo di Giano

MoVimento 5 Stelle Pistoia

 

Calendario delle commissioni consiliari aperte al pubblico.

VENERDI’ 20 GENNAIO 2017 ore 16.30 in prima convocazione e alle ore 17.00 in seconda
Sala S.Agata
5° Commissione Sicurezza sociale e Sanità, Attività produttive, Turismo e Commercio
– Comunicazioni del Presidente;
– Regolamento Consulta del Volontariato del Comune di Pistoia –Modifiche – Approvazione;
– Regolamento per la gestione del Registro delle Associazioni di promozione sociale del Comune
di Pistoia – Modifiche – Approvazione;
– Discussione ed eventuale elaborazione di un documento da presentare al Consiglio
Comunale straordinario sulle prospettive della sanità pistoiese richiesto con protocollo
n. 0027430 del 09.03.2016 dai consiglieri: Alessio Bartolomei, Salvatore Patanè, Giacomo
Del Bino, Maurizio Giorgi, Alessandro Sabella, Margherita Semplici, Alessandro Tomasi,
Anna Maria Celesti, Alessandro Capecchi, Stefano Gallacci;
– Mozione presentata dai Consiglieri Giacomo Del Bino e Maurizio Giorgi del gruppo Consiliare
5stelle relativa a : ” Istituzione registro unico malattie tumorali”;
– Varie ed eventuali.
Assessore Tina Nuti
Dott.ssa Chiara Pierotti
Presidente della Consulta del Volontariato

 

COMUNICATO STAMPA: Dimissioni Niccolai Presidente del consiglio Comunale

Ieri pomeriggio (19/12) si è consumato in Consiglio l’ennesimo psicodramma di questa maggioranza sempre più con l’acqua alla gola. Dopo la realizzazione del polo della nuova questura, progettato e realizzato con posti macchina insufficienti, il fallimento della ditta Giusti con il blocco dei lavori dell’hotel Hilton che avrebbe dovuto ospitare i numerosi turisti previsti per l’anno della cultura 2017, ci troviamo il DISASTRO Palacarrara con tanto di intervento della magistratura e 400.000€ fuori bilancio!
Riteniamo che le dimissioni del Presidente del Consiglio Comunale Niccolai debbano mettere la parola FINE a questa giunta perché quanto da lui stesso dichiarato in Consiglio Comunale nasconde una incapacità acclarata nel gestire i soldi dei cittadini da parte di questa amministrazione: cit.”ECATOMBE AMMINISTRATIVA“.
Queste dimissioni inoltre giungono in un momento assai delicato per la città perché Pistoia sta già trovandosi impreparata per l’evento della quale sarà protagonista “Capitale della Cultura 2017” e questo ritardo ha come unico colpevole quella maggioranza che esiste nei numeri, ma non nei fatti.
Alle prossime amministrative gli uomini e le donne dell’attuale maggioranza si candideranno di nuovo per continuare a fare gli interessi di pochi, ma questa volta i cittadini hanno potuto constatare i danni che hanno prodotto, ed avranno un’alternativa…
Come MoVimento 5 Stelle Pistoia invitiamo la giunta alle dimissioni ed il sindaco, oltre che spiegare ai cittadini cosa si nasconde dietro l’ECATOMBE AMMINISTRATIVA che si perpetua da anni alle spalle dei cittadini, a seguire la giunta nelle dimissioni!

Facciamo Chiarezza: ITALICUM SI o NO!

italicum

#ITALICUM Facciamo chiarezza!
Sentiamo molti accusare il M5S di incoerenza perché mentre prima diceva “L’ITALICUM FA SCHIFO PERCHE’ ANTICOSTITUZIONALE” adesso dichiara “L’ITALICUM CI VA BENE”!
La realtà E’ UN’ALTRA!
IlMoVimento 5 Stellecon i parlamentare Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e Danilo Toninelli e tutti gli altri nostri parlamentari e senatori hanno sempre confermato che l’ITALICUM così com’è NON VA BENE ed è #ANTICOSTITUZIONALE proprio perché ricalca quelle due ANOMALIE che il #Porcellum aveva e che lo hanno reso celebre come la legge anticostituzionale per eccellenza: PREMIO ABNORME DI MAGGIORANZA e LISTE BLOCCATE; la differenza sostanziale è che le dichiarazioni dei nostri parlamentari PROSEGUIVANO con: Prendiamo le indicazioni che la corte esprimerà (il 24/01 è fissata la prima udienza che speriamo venga anticipata), correggiamo l’italicum in base a quelle indicazioni per renderlo COSTITUZIONALE, lo allarghiamo al SENATO ed andiamo subito al voto (cose fattibili in pochissimo tempo)!
Chiaramente le altre forze politiche faranno di tutto per CAMBIARE la legge elettorale in toto proprio perché si sono accorti che con l’italicum (anche rivisto) abbiamo tutte le carte per poter vincere la partita e restituire l’#Italia al suo legittimo proprietario il #POPOLO #SOVRANO! Per questo motivo stiamo spingendo sull’acceleratore sulle elezioni anticipate, proprio per non dare possibilità alle altre forze politiche di avere il tempo di fare quadrato contro il Movimento.
#RiprendiamociLeIstituzioni
#VotoSubito #LeggeElettorale
#Pi5toia #Governo5Stelle

Vergognoso cosa accade nelle nostre scuole per il Referendum!

VERGOGNA! E’ INACCETTABILE
Ci giungono molte segnalazioni che nelle scuole di Pistoia si sono svolti e continuano a svolgersi incontri per il SI al referendum nascosti subdolamente da incontri sui problemi della città ed il tutto con relatori che ricoprono ruoli istituzionali! Tutto questo è inaccettabile non solo per il modo, ma anche per una mancanza di contraddittorio che in un paese democratico e nell’istituzione SCUOLA è DI PRIMARIA IMPORTANZA!
C’è un oggettivo servilismo nei presidi di queste scuole e in molti rappresentanti delle istituzioni nei confronti di chi ci governa anche a livello locale!
Stiamo denunciando e chiedendo chiarimenti, ma vi chiediamo di continuare ad INVIARCI tutte queste segnalazioni così da fermare il fenomeno almeno per questi ultimi giorni di campagna elettorale referendaria!
Riprendiamoci le istituzioni!